Sincerità, fidelizzazione, gestione.
Il percorso della comunicazione su web.

Oggi per PMI e start-up brand è molto più complesso stabilire un budget da investire in comunicazione, soprattutto con risorse economiche limitate e che possa rendere in termini di fatturato. La concorrenza è tanta, i prezzi scendono, i clienti spendono meno e vogliono offerte economiche vantaggiose, i consumatori a loro volta sono meno esposti all’attrazione dalla pubblicità in genere.

Fino a 5 anni fa i servizi Seat Pagine Gialle rappresentavano l’investimento principale per molte piccole realtà economiche. Oggi, a detta dei clienti stessi, l’investimento non genera un ROI soddisfacente. I giornali hanno perso audience e non sono misurabili nei ritorni. La radio è un mezzo che costa ma ha ancora un bacino importante di ascoltatori (difficilmente misurabile e poco interattivo). Il web? mobile? app?... una giungla di mezzi e soluzioni.

Cosa e come fare per ottenere una buona resa? É proprio la pubblicità su Internet che nel 2012 ha messo a segno il miglior risultato, con un incremento a due cifre del 12,1%, nelle spese degli inserzionisti. Questi ultimi sono sempre più interessati alle piattaforme digitali ed al mobile advertising.
Meglio una gestione autodidatta (home-made) o affidarsi a un consulente? La comunicazione su web è rischiosa perché è molto “semplice” fare da sè, ma seguire un percorso consulenziale è ciò che consigliamo.

Il percorso per una buona comunicazione su web parte dalla sincerità, procede con la fidelizzazione, continua con la gestione. La prima cosa da tenere a mente è quindi la seguente: la comunicazione e la pubblicità su internet sono sincere. Perchè usiamo questo termine? La sincerità è la chiave di volta della comunicazione odierna. Su internet non essere sinceri è la peggiore delle scelte. La sincerità paga sempre, e comunicare su internet significa aprire le porte della propria azienda e fare entrare i consumatori.
Che sia un blog, una pagina facebook o un account twitter, la prima regola è mostrarsi per come si è. Questo è il miglior modo per raggiungere il secondo passo: la fidelizzazione. Una buona reputazione crea fiducia. Non abbiamo quindi paura di mostrare il nostro lato più umano. E soprattutto mostriamo come i nostri prodotti o servizi vengono ideati, costruiti, confezionati.

Il consumatore vuole una storia e l’esperienza che il prodotto sa creare. Una volta comunicato sinceramente e creato fidelizzazione, siamo pronti a porre questi valori all’interno di un sistema di gestione che ci farà continuare a produrre comunicazione. La gestione è importante nel web perchè internet è un motore che funziona a flusso, non a scoppio. Una volta stabilito come condurre la nostra gestione, la comunicazione su web può legarsi a buon diritto a tutte le altre attività del marketing per creare valore dalle idee e dalla creatività.

Da dove cominciare quindi? Da un consulente che vi segua lungo questo percorso.
Noi di Ovostudio ci siamo. Si parte piano, ma si parte subito.